Il progetto Oro Verde per il rilancio delle attività economiche attraverso la valorizzazione dell’Oliva Ascolana del Piceno DOP

Il progetto Oro Verde promosso dal Gruppo Operativo composto da numerosi partner, tra cui Altagamma srl, il Consorzio di Tutela e Valorizzazione Oliva Ascolana DOP e l’Università di Camerino, parte dall’individuazione di alcune problematiche legate specificatamente ai territori della provincia di Ascoli Piceno. Le criticità rilevate sono l’elevata produzione di CO2 derivante dai processi di vinificazione, il ridotto numero di coltivazioni di olivi autoctoni varietà “Ascolana Tenera” nel territorio Piceno e la ridotta produzione dell’Oliva tenera ascolana DOP, come prodotto tipico agroalimentare da tavola.

L’obiettivo generale è quindi quello di rilanciare le attività economiche attraverso la valorizzazione dell’Oliva Ascolana del Piceno DOP per il consumo da mensa. Il progetto intende perseguire cambiamenti significativi nel processo di lavorazione dell’Oliva Ascolana del Piceno DOP, attraverso il recupero della CO2 da azienda vitivinicola, mediante macchinario e conservazione in bombole e l’utilizzo della CO2, ai fini della deamarizzazione dell’oliva.

Fonte: Alta Gamma